Idroestrattore per biancheria

Sicurezza__verifiche_periodiche_su_idroestrattore

Alla ricerca di un macchinario professionale per centrifugare in pochi minuti piumini e giacche, pantaloni e camicie, senza dimenticare intimo e abbigliamento tecnico o sportivo? L’idroestrattore per biancheria viene impiegato in una ricca gamma di casi allo scopo di sostituire le apparecchiature domestiche che appartengono alla stessa famiglia di elettrodomestico. In cosa sta la differenza? Quando acquistare un prodotto altamente performante che può davvero garantire ottimi risultati? Per scoprirlo abbiamo scelto di aprire una breve panoramica informativa in merito all’idroestrattore per biancheria e alle sue applicazioni pratiche in una vasta serie di occasioni.

Qualche esempio? Basti pensare all’impiego massiccio a cui viene destinato tale utensile in caso di lavanderie automatiche, impianti di trivellazione del petrolio, navi e industrie appartenenti a settori di produzione eterogenei. Il costo sicuramente più elevato rispetto alla controparte viene sapientemente bilanciato dalla versatilità e dalla potenza di un macchinario la cui utilità è in grado di garantire ottime performances nel corso del tempo. Abbiamo scelto di sintetizzare le informazioni più rilevanti: ecco cosa sapere prima di optare per un idroestrattore per biancheria.

Idroestrattore per biancheria: cos’è? Quali sono le sue caratteristiche?

L’idroestrattore per biancheria deve la sua fortuna all’impiego massiccio a cui venne destinato vent’anni fa, all’inizio degli anni 2000. Nel tempo, però, la commercializzazione di lavatrici con funzionalità sempre più complesse e specifiche ha portato al progressivo abbandono di un elettrodomestico le cui funzioni finirono per rientrare nei modelli domestici standard. Al giorno d’oggi, in ogni caso, esso viene ancora preferito in una vasta gamma di casi e abbinato alle performances della lavabiancheria: questa macchina non centrifuga i capi a differenza delle lava-centrifughe, e permette di operare sui tessuti senza sciuparli con il trascorrere del tempo (e dei lavaggi.)

Il funzionamento specifico di un idroestrattore per biancheria è molto semplice: esso riesce a centrifugare in pochi minuti grazie alla velocità pre-impostata di rotazione del cestello di circa 1000/2800 giri al minuto, a seconda della tipologia di prodotto che viene acquistato. La componentistica interna è il vero fiore all’occhiello di un elettrodomestico sempre più funzionale e performante: acciaio inossidabile a comporre la scocca – per una maggiore resistenza – e un pannello di controllo esterno che permette in pochi e semplici click di impostare il ciclo che ti interessa impiegare di volta in volta per il trattamento dei tuoi capi di abbigliamento.

Il risultato? Un prodotto facile da maneggiare, potente e sicuro grazie alla funzionalità integrata che permette di bloccare la centrifuga in caso di emergenza (mediante un fermo elettromagnetico) così da aprire l’oblò senza particolari accortezze.

Idroestrattore per biancheria: come funziona e quando sceglierlo?

Come abbiamo già accennato, l’idroestrattore per biancheria si serve di un display monitor da cui tenere sotto controllo le modalità di funzionamento del macchinario. Tali elettrodomestici impiegano un’alta Forza Centrifuga Relativa (RCF) ovvero il rapporto che intercorre fra i giri del cestello e la sua capacità di assorbire l’umidità e l’acqua residua di cui sono impregnati i capi di abbigliamento. Come sfruttare le potenzialità di un apparecchio di questo tipo? Un l’idroestrattore per biancheria è facile da attivare ed è pensata per soddisfare ogni giorno le esigenze di quanti si servono di lavatrici a gettoni, cicli di lavaggio tecnici, professionali e così via. In che modo sfruttare le potenzialità desiderate?

  • In primo luogo è necessario caricare la biancheria nel cestello, senza comprimere i capi per non sgualcirli;
  • si aziona dall’apposito monitor il ciclo di funzionamento desiderato;
  • si scarica la biancheria strizzata allo spegnersi automatico del prodotto.

Il macchinario, di conseguenza, è un investimento solido e duraturo che può portare a benefici e vantaggi di innegabile valore nel corso del tempo. Quali? Ne abbiamo raccolti alcuni:

  • Il trattamento dei capi è delicato e professionale, veloce e green;
  • la potenza del motore permette di contare su un prodotto ad alte performances, pensato per lavorare perfettamente anche sotto stress;
  • l’idroestrattore è versatile e facilmente utilizzabile da un pubblico molto ampio;
  • la sua crescente commercializzazione permette di acquistare prodotti professionali a prezzi iper-concorrenziali;
  • i capi di abbigliamento vengono rispettati indipendentemente dalla tipologia di tessuto che li compongono: in questo modo ogni ciclo di funzionamento è pensato per valorizzare la ricchezza e la ricercatezza della tua biancheria.

Insomma, che tu sia alla ricerca di un idroestrattore da impiegare in una lavanderia professionale, oppure che tu preferisca arricchire con un tale elettrodomestico l’apposita linea di lavaggio industriale, è bene tenere in considerazione che il funzionamento smart è un fattore aggiunto di innegabile valore. Il nostro ultimo suggerimento? Abbinare il macchinario che abbiamo presentato oggi a un essiccatore professionale permette di incidere positivamente sul consumo energetico, tenendo in considerazione anche il benessere dell’ambiente che ci circonda.

Share: